franco fortini al wsp

Sabato 22 febbraio alle ore 18:30 si terrà un incontro dal titolo “Viaggio nella Cina di Franco Fortini”. Attraverso fotografie inedite, filmati e scritti, si cercherà di ricostruire questa preziosa storia, grazie ai contributi della ricercatrice Ludovica Del Castillo (curatrice della recente mostra presso il Santa Maria della Scala di Siena su Fortini in Cina, dal titolo “Je voudrais savoir”), di Donatello Santarone (docente presso Università Roma Tre, coordinatore del CESME e curatore, tra gli altri testi, della ristampa del libro di Fortini “ASIA MAGGIORE” per Manifesto libri) e di Lorenzo Pallini, regista del documentario “Franco Fortini – Memorie per dopodomani”, attualmente in fase di post-produzione e crowdfunding (https://www.produzionidalbasso.com/project/franco-fortini-il-documentario/).

Critico letterario, poeta, traduttore, intellettuale marxista, nell’ottobre del 1955 Franco Fortini si reca in visita ufficiale nella Repubblica Popolare Cinese, a poco più di 5 anni dalla sua costituzione. Insieme ad altre figure quali Piero Calamandrei, Carlo Cassola, Antonello Trombadori e Norberto Bobbio, Fortini è membro della prima delegazione italiana invitata a visitare il paese da poco rinato. Dal suo diario di viaggio nascerà un libro, “Asia Maggiore”, pubblicato l’anno successivo. Il libro costituisce un vero e proprio reportage, in cui i racconti personali e le impressioni (di una realtà che aveva fortemente colpito Fortini), si intrecciano con riflessioni sulla situazione politica italiana e sul ruolo degli intellettuali: si può dire anzi che attraverso la Cina lo scrittore parli dell’Italia e scopra nuovi orizzonti della lotta politica, in un momento di forte ripiegamento e difficoltà, individuale e collettiva.  Ma Fortini in quel viaggio scatta anche delle fotografie. Attraverso le immagini fotografiche, prova a fare una anatomia della rivoluzione maoista e cerca nel volto dell’altro il riflesso di un’utopia. Quelle immagini sono oggi custodite a Siena, presso il Centro Studi Franco Fortini della Facoltà di Lettere e Filosofia, in cui Fortini insegnò dal 1971, subito dopo il suo secondo viaggio in Cina, in compagnia della moglie Ruth Leiser.

 

“Per me fu veramente il viaggio sulla luna, ecco. È stata la prima volta in cui mi si è presentato il mondo in un altro modo, con una totale novità, […] tutto, dagli elementi più umili della vita quotidiana fino ai massimi aspetti dell’architettura, si presentava come il totalmente altro, e questo naturalmente rendeva difficilissimo distinguere fra quello che, di questo totalmente altro, era l’apporto della Rivoluzione cinese e quello che era semplicemente l’immensa ricchezza dell’immensa tradizione culturale di quel paese. […] dopo i giorni della Resistenza è stata certamente l’esperienza più forte che io abbia avuto.” (Franco Fortini – da “Leggere e scrivere”, a cura di Paolo Jachia)

 

Info: 3294122420

Link evento Facebook: https://www.facebook.com/events/840757723076858/

Link al crowdfunding: https://www.produzionidalbasso.com/project/franco-fortini-il-documentario/