WSP Photography presenta, sabato 28 novembre alle ore 19:30, “Prove d’ascolto” scritture divergenti  – reading #3.

Terzo appuntamento di una collaborazione tra WSP photography e il collettivo di scrittori e artisti  eexxiitt, ampliato a voci e sguardi esterni e liminari, sentiti prossimi e approssimanti, con cui si cerca di attuare una prova di ascolto ulteriore, necessaria, a partire dalla quale offrire un panorama di scrittura il più possibilmente diversificato e vigile sulla realtà contemporanea in cui abitiamo, che ci abita e determina, determinando le nostre scelte: dove ogni scelta è un gusto e un giudizio, che contribuisce a costruire, e quindi modificare, la società.

Dalle ore 19:30, letture dei seguenti autori:

Alessandra Cava | Mario Corticelli | Niccolò Furri | Alessandra Greco

Nicola Ponzio | Luigi Severi |  Fabio Teti | Silvia Tripodi



Ingresso gratuito riservato ai soci ENAL. È possibile tesserarsi il giorno stesso dell’evento. Costo della tessera annuale 2015: 3 euro.

Alessandra Cava (1984): autrice di rsvp (Polìmata – ex[t]ratione, 2011), ha partecipato alla scrittura e alla traduzione collettiva di Le Moulin 14 – 19 luglio 2014 (Benway Series). Apparizioni su: «il verri», «Alfabeta 2», «Semicerchio»; in rete su: «Poetarum Silva», «blanc de ta nuque», «Le parole e le cose», «L’Ulisse». Rassegne e laboratori: RicercaBO (Bologna, 2009), Poesia Totale / In voce (Roma, 2010), Poesia13 (Rieti, 2013), Generazione Y (Roma, 2014). Audio: qui e qui.

Niccolò Furri: nato in ospedale il 02/02/1981, vive a Verona. Precario, esternalizzato, part-time. Studi più o meno regolari tra Bologna e Verona. Indirizzo: ilmattatojon5.blogspot.it. Apparizioni: Argo, Blanc de ta nuque. Autoproduzioni: corpus emeticum (con Le Nevralgie Costanti), code x = city (exquirite exquis quick response).

Alessandra Greco è nata a Roma, 1969. Vive e lavora a Firenze. La memoria dell’acqua_Grésil sur l’eau pour faire des ronds, 2013, silloge inedita. Opera Prima Poesia 2.0,2014, http://www.poesia2punto0.com/2014/07/12/opera-prima- 2014-finalisti-la-memoria-dellacqua-alessandra-greco/ Un estratto dalla silloge: http://eexxiitt.blogspot.it/ Press Soundtrack_Colonne sonore dalla cronaca, racconti brevi, ed. QC n° 25, Genova, 2012. Un estratto dai racconti: http://www.nazioneindiana.com/2013/07/19/drive/ Ryar Web Radio, puntata n° 26 del 23 ottobre 2013, un ampio estratto dai racconti nella trasmissione Scritti Parlanti condotta da Stefano Ferrara, voci di Stefano Ferrara e Claudia Fratarcangeli: http://podcast.ryar.net/scrittiparlanti.html

Nicola Ponzio (Napoli, 1961), vive e lavora a Torino. Artista visivo e poeta, ha esordito nel 1987 nella Galleria Tucci Russo, proseguendo il proprio percorso espositivo con diverse mostre personali e collettive sia in Italia sia all’estero. Suoi testi sono apparsi su Nuovi Argomenti, L’Ulisse, Nazione Indiana, Blanc de ta nuque, gammm, eexxiitt e Lettere Grosse. Ha pubblicato Abracadabra (Arcipelago-itaca 2015, postfazione di Renata Morresi), Scanning, con le fotografie di Paolo Mussat Sartor (Corraini, 2014, postfazione di Marco Giovenale), l’e-book Breve storia del blu (gammm.org, 2014), Il mio nome nel tuo nome (Oèdipus, 2014, postfazione di Giampiero Marano), 10 Wunderkammern (La camera verde, 2012), L’equilibrio nell’ombra (LietoColle, 2007), Esercizi del rischio (e-book, Biagio Cepollaro e-dizioni, 2007), Gli ospiti e i luoghi (Nuova Editrice Magenta, 2005). È presente in antologie e testi critici.

Luigi Severi è nato a Roma nel 1972. Ha scritto saggi sulla letteratura rinascimentale (tra cui una monografia) e sulla letteratura novecentesca. Suoi versi e racconti sono apparsi in diverse sedi cartacee e telematiche («Atelier», «Poesia», «L’Ulisse», ecc.). Nel 2006 è uscito il suo primo libro di poesia, Terza persona (ed. Atelier); nel 2013, per le edizioni della Camera Verde, Specchio di imperfezione e Corona.

Fabio Teti (1985) vive e lavora a Roma. Ha pubblicato sotto peggiori paragrafi, in Ex.It. 2013. Materiali fuori contesto (Tielleci, 2013); b t w b h (La Camera Verde, 2013), uno dei cui testi è stato esposto, nel maggio 2014, al MACRO di Roma, nell’ambito della mostra collettiva se il dubbio nello spazio è dello spazio, a cura di Nemanja Cvijanovic e Maria Adele Del Vecchio; da ultimo,spazio di destot (dia°foria, 2015). Collabora al collettivo «eexxiitt». Nel marzo 2015, presso l’Unione Culturale Franco Antonicelli di Torino, ha partecipato al progetto La descrizione del mondo, a cura di Andrea Inglese, con l’installazione Hiro (anamorfosi è un avverbio di modo) ideata assieme a Simona Menicocci. In traduzione inglese, è presente sul «Journal of Italian Translation» (2012) e nell’antologia online «FreeVerse – Contemporary Italian Poetry» (2013); in traduzione francese, su «Nioques» (2015).

Silvia Tripodi (1974). Vive a Roma. Ha partecipato nel 2013 a RicercaBo (laboratorio di nuove scritture); suoi testi sono presenti su GAMMM, Nazione Indiana, l’immaginazione, OEI. Ha collaborato all’antologia Totilogia a cura di Daniele Poletti (edizioni Cinquemarzo 2014) e a EX.IT 2014 – materiali fuori contesto (Albinea). Premio Lorenzo Montano 2014 (sezione poesia inedita). Premio Elio Pagliarani 2015 (sezione inediti).