luigi ghirri: seminario

WSP Photography presenta Luigi Ghirri: la fotografia come mezzo per interpretare e immaginare mondi, un seminario con Rosa Maria Puglisi.

Nuova data aggiuntiva: venerdì 21 febbraio ore 19.00 Ricordiamo che è necessaria la prenotazione: potete confermare il vostro posto da questo evento o scrivendo a: info@collettivowsp.org
Il costo di partecipazione è di 10 euro.

“La fotografia non è pura duplicazione o un cronometro dell’occhio che ferma il mondo fisico; è un linguaggio nel quale la differenza fra riproduzione e interpretazione, per quanto sottile, esiste e dà luogo a un’infinità di mondi immaginari.”
(Luigi Ghirri)

Luigi Ghirri è oggi soprattutto celebre per i suoi paesaggi dalle tinte delicate e dalle atmosfere sospese, sottilmente metafisiche, il cui stile inconfondibile è stato nel tempo molto emulato, ma non sempre necessariamente compreso. La sua ricerca, in linea con il fermento artistico e culturale degli anni ’70 e ’80, è stata complessa, variegata e innovativa: una continua e coerente verifica intellettuale tesa ad “affrontare la strada della conoscenza”, sempre attenta e precisa nel distingere l’identità dell’uomo e delle cose dalla loro “immagine”, pur non sacrificando aspetti come la poesia e l’immaginazione, ma anzi ponendoli in risalto. In questo seminario si parlerà del percorso e della ricerca estetica di Ghirri, ma anche del clima
culturale in cui è nata e si è sviluppata la sua inconfondibile cifra stilistica.

Modalità di partecipazione
Il seminario è a numero chiuso. Per partecipare occorre prenotarsi inviando una mail a: info@collettivowsp.org
Il costo di partecipazione è di 10 euro.

Ricordiamo che WSP Photography è un’associazione culturale affiliata all’ACSI pertanto l’ingresso e tutte le attività, sono riservate ai soli soci. In occasione dei seminari la tessera sarà rilasciata gratuitamente a chi ne fosse sprovvisto.

Docente
Rosa Maria Puglisi nasce a Giarre (CT) nel 1967. Dopo la maturità classica si laurea presso l’Accademia di Belle Arti di Catania e si abilta all’insegnamento. Ha un master in “Video, Fotografia,Teatro e mediazione artistica nella relazione d’aiuto”. Nel 1992 frequenta la scuola “Donna Fotografa” di Giuliana Traverso a Milano. Si stabilisce poi a Roma, dove si perfeziona come fotografa presso l’ISFCI; lì insieme ad altri studenti viene selezionata per un progetto di reportage nei luoghi della psichiatria dopo la legge Basaglia. Successivamente lavora come freelance. Dal 2000 in poi ha scritto di fotografia in vari siti specializzati (Cultframe, Fotologie, La Critica, e l’Enciclopedia delle donne) e sul suo blog, “Lo Specchio incerto”. Ha una lunga esperienza d’insegnamento in enti pubblici e privati, e insegna al corso Superiore professionale biennale dell’Istituto Italiano di Fotografia (Milano), e al Master biennale di fotografia di Exusphoto (Roma). E’ inoltre docente del Corso di formazione triennale in Artiterapie (indirizzo: arti visive, foto, video e teatro) di Nuove Arti Terapie.