“Estranei in casa propria”, questo il titolo della mostra ospitata alla casa della Memoria e della Storia di Roma dal 18 dicembre 2009 al 20 gennaio 2010. Un viaggio fotografico di Stefano Mirabella nei territori occupati palestinesi per capire la difficile vita quotidiana del popolo palestinese e dei coloni israeliani in bilico tra la voglia di normalità e serenità e la realtà di scontri continui e cruenti.
Trentacinque scatti in bianco e nero raccontano due viaggi nei territori occupati del fotografo romano. Nablus, Hebron, Ramallah, Gerusalemme e Betlemme, queste le zone immortalate dall’obiettivo di Mirabella.
Una serie di immagini racconta la vita di bambini, mercanti, giovani e vecchi sorpresi nelle attività quotidiane, volti che esprimono una voglia di pace a dispetto degli scenari che li circondano, come a Nablus dove all’animazione di alcune zone della città si affianca la desolazione di zone completamente devastate dalle incursioni israeliane.

Nablus - Stefano Mirabella
Nablus - Stefano Mirabella

Nablus: file lunghe ore al check point per poter uscire dai propri paesi ed entrare nel territorio israeliano; Hebron, luogo dove palestinesi e israeliani vivono a stretto contattoe quindi terreno di scontri continui; zone di confine dove i coloni difendono le loro case con le armi; queste le storie che ci raccontano le immagini di Mirabella.
info: www. culturaitalia.it