Alla fonte dell’altro. Workshop con Giovanni Marrozzini

Il workshop “Alla fonte dell’altro” mira ad approfondire le tecniche e i metodi della fotografia in movimento di chi fa fotografia di reportage, con particolare attenzione alla fotografia di viaggio. Un’occasione di studio unica per una full immersion di due giorni con il fotografo Giovanni Marrozzini.

Programma del Workshop

workshop con giovanni marrozziniSabato 26 maggio
Ore 10-13
Visione delle opere di Giovanni Marrozzini, con definizione del suo personale percorso ed in particolare con le modalità di ideazione, di informazione preliminare sull’area e sulla tematica da affrontare, il rapporto con l’organizzazione committente, la gestione dei rapporti personali con i soggetti, l’adattamento delle idee iniziali alle condizioni operative, la soluzione delle problematiche di tipo organizzativo e di tipo tecnico, l’ideazione in campo dell’opera, il risultato finale rispetto all’idea iniziale, l’editing, i testi di accompagnamento.

Sabato 26 maggio ore 14-18
Domenica 27 maggio ore 10-13

Visione delle opere dei partecipanti – solo stampe fotografiche (massimo trenta per ogni autore). Ogni partecipante metterà a disposizione del gruppo un suo lavoro: breve presentazione, visione delle immagini e discussione. Analisi del linguaggio utilizzato e osservazioni per il miglioramento della qualità fotografica, dell’approfondimento della tematiche, dell’efficacia comunicativa. Orientamento nell’editing finale.

 

Costi e modalità di iscrizione

Il workshop e si svolgerà presso la sede del WSP Photography in Via Costanzo Cloro 58 (metro B San Paolo) nelle date indicate e ha un costo di 120 euro (+ 3 euro di tessera ENAL obbligatoria per chi ne fosse sprovvisto) da versarsi in un’unica soluzione, in sede o tramite bonifico bancario, entro il 18 maggio.

Per iscriversi è necessario inviare una mail a: info@collettivowsp.org
Per ulteriori informazioni potete chiamarci al numero 328.17.95.463
Ai partecipanti è richiesta la presentazione di un portfolio o un progetto fotografico finito o in corso sotto forma di stampe fotografiche (massimo 30) che può spaziare tra i diversi generi fotografici.

 

Il docente

Giovanni Marrozzini nasce a Fermo nel 1971, la prima volta. Rinasce a Malta nel 2001 per merito dell’amico Andrea, che gli regala una poesia. Infine nasce in Zambia, dopo un attacco di malaria cerebrale, nel 2003. All’inizio fotografa per caso; da dilettante fotografa per professione. Da professionista fotografa per passione e per necessità espressiva. Aiuta le storie che incontra a evadere dai labirinti, assecondando le loro richieste. In Argentina conosce la Fata Turchina, in Camerun incontra Mosé. Vive in camper per un anno, senza dar segni rilevanti di instabilità mentale (o almeno così gli pare). È caparbio, istintuale, entusiasta. E possiede tre tesori: Mary, Leone e Francesco, in rigoroso ma provvisorio ordine di altezza. Ulisse, l’amato cane, se ne è andato per sempre quando il suo padrone è tornato da ITAca.
Da sempre appassionato di letteratura, nel 2015 dà vita al progetto Parolamia, un’iniziativa culturale che si fonda sul baratto. In collaborazione con la libreria Hoepli scambia le sue immagini (in tiratura limitata) con libri nuovi di letteratura, storia e arte, iniziando a creare così una biblioteca per i suoi figli e altre biblioteche in giro per il Mondo laddove avverte ce ne sia il bisogno.

 

workshop di fotografia con Giovanni Marrozzini Roma